/t/ - Tecnologia

Nome
Email
Oggetto
Messaggio
File
Password (Per rimozione del file)
Limiti: Caratteri: 7200
Numero massimo file: 10
Upload massimo supportato: 20MB
Lunghezza massima video: 5 minuti

Vai in fondo ] [ Catalogo ]  — 


File: 1652171308128-0.png (867.42 KB, 2483x851, manubrio2.png)

File: 1652171308128-1.png (168.99 KB, 480x1080, luci-s4s.png)

 No.70[Rispondi]

ok boys, ho fatto la pazzia
>mi son comprato un prestigioso Vivobike S4 Sport
da oggi sono anch'io un monopattinaro
>spero di riuscire a imparare presto
29 post e 23 risposte con immagini omesso. Premi rispondi per mostrare.

 No.112


 No.113

File: 1669890537442.jpg (104.65 KB, 600x1323, OP.jpg)


 No.114

File: 1670189084342.mp4 (1.85 MB, 480x848, KITT.mp4)


 No.115

File: 1670364529686.webm (6.54 MB, 1366x768, trullallé_trullallà.webm)


 No.116

File: 1670406364535.jpg (364.14 KB, 1280x960, monoruoma.jpg)




File: 1645355663861.jpeg (27.66 KB, 1060x424, x_art-1060x424.jpeg)

 No.38[Rispondi]

anonimo conosci qualche sito dove acquistare hardware ricondizionato con prezzi interessanti?
Sia laptop che desktop, volendo anche roba più professionale come server o nas.
Ultimamente vedo che i prezzi si sono gonfiati molto un po' per tutto

 No.107

Problema: "prezzi interessanti" significa che qualcuno si sbarazza di hardware buono a prezzi stracciati e nel frattempo non sono troppi gli anelli intermedi della catena che pretendono la loro fetta di guadagno.

Per cui l'inesorabile soluzione è Amazon il Black(negro) Friday, oppure le offerte dell'Amazon Warehouse, dove ti può capitare a metà prezzo un prodotto perfettissimo che ha solo la scatola esterna un po' ammaccata, oppure un prodotto vecchio e usato ammerda, sprovvisto di cavi e accessori, graffiato in modo vistoso, con qualche periferica già scassata, però la scatola è perfetta e Amazon Warehouse ti sconta il 5% dal prezzo ufficiale che era appena salito del +40%.

Cioè è una lotteria.



File: 1656857354874.mp4 (4.33 MB, 480x848, settantallora.mp4)

 No.89[Rispondi]

Imagine. Just Imagine.

 No.90

File: 1656928778399.mp4 (8.59 MB, 720x1196, SDENG!!!.mp4)




File: 1647444019126.jpg (696.53 KB, 1920x1080, watch_v=2rev5ALP624 - [00_….jpg)

 No.48[Rispondi]

Devo aggiornare il mio i5-8400, gioco principalmente a fps online, monitor 1080p ad alto refresh 240Hz
Stavo pensando di prendere i nuovi intel, 12400F ottimo rapporto prestazioni/prezzo.
Hanno abbassato anche il prezzo per le CPU Ryzen 3.
Pensieri?
5 post e 3 risposte con immagini omesso. Premi rispondi per mostrare.

 No.63

File: 1650201001033.png (83.26 KB, 500x1170, relative-performance-games….png)

È uscito Ryzen 7 5800X3D>$450

 No.64

>>63
Hanno aggiungo uno strato con sola cache sulla parte superiore del chip, per quello 3d, è sempre architettura Zen 3

 No.65

L0le ai prezzi cmq stanno migliorando
5600 XT costava 300€ nuova

 No.76

io ho abbandonato tutto e mi sono fatto stadia, mi perdonerete perchè siamo sotto al livello dei console peasants ma non sopportavo di essere legato a windows e ad hardware con prezzi folli

 No.88

>>76
Io sono giunto alla conclusione che buildarsi un PC serio, anche non gayming, è una cagata pazzesca™ vista la velocità con cui la ferraglia (hardware) diventa obsoleta o cala di prezzo o si guasta (ma anche il fracasso delle ventole, che se non abiti da solo è una rogna assurda, e comunque ti serviranno cuffie a soppressione attiva di rumore).

L'ideale è avere un laptop per lavorare (600-800 euro, non vale la pena spendere di più o di prendere merdine Apple: dopo tre anni compri un nuovo laptop e ciaone) e una Switch per giocare sul divano o in treno (se hai una mezza dozzina di giochi seri tutto il resto ti interesserà poco).

Stadia è una merda fritta che può andar bene a chi ha una connessione internet stratosferica. Steam Deck è una merda bollita destinata a far girare merde affumicate (sempreché fra un anno esista ancora). Playstation e Xbox sono merde in salmì e alla cacciatora, potrebbero essere convenienti se sei uno di quei coglioni che brucia centinaia di euro l'anno per comprare giochi (beato te dhe hai tanto tempo da sprecarci).



File: 1645190334308.jpeg (158.98 KB, 960x720, 1959194_cabina_telefonica.jpeg)

 No.37[Rispondi]

Filo FurboFonini /FFF/

Offerte, consigli, domande e risposte sul tema.
10 post e 4 risposte con immagini omesso. Premi rispondi per mostrare.

 No.83

>>74
per piacerti, devono essere vere tutte queste cose:
- ti piaze Linux e pure la commandline
- magari sai programmare (anche solo da dilettante) in C++ e Qt
- non vuoi far continuamente sapere a google+facebook+apple tutti i tuoi contatti, tutti i tuoi spostamenti, tutti i messaggi che scambi, tutte le password di rete a cui ti connetti
- hai bisogno di pochissime app convenzionali (whatsapp, instagram, telegram, qualcosa per il gps, quella della banca)
- non hai bisogno di giochini (al massimo qualcosina antistress tipo lego tower)


* whatsapp e instagram sono di facebook, ma almeno su sailfish le puoi chiudere davvero senza farti spiare durante tutto il periodo in cui il telefonino è acceso

 No.84

>>83
rispetto tutti i punti che hai elencato

avevo guardato anche pinephone, se non ricordo male ha gli switch fisici e questo mi incuriosiva molto

 No.85

>>84
I vari Pinephone, Fairphone, ecc., sono purtroppo iniziative commerciali (cioè dettati dalla voglia di far soldi molto più che dalla voglia di darti un prodotto aperto) e soffrono comunque del fatto che i chip fondamentali (codec, modem, radio, ecc.) sono "scatole nere" di cui non si conoscono le cose interne (che infatti hanno processori, RAM e sistemi operativi autonomi; il fatto che tu con un chip come il codec fonia "parli" attraverso un equivalente di porta seriale non implica che l'aggeggio abbia un minuscolo firmwarino su seriale). Fare uno screening completo di un apparecchio del genere, o anche solo un risk analisys, è letteralmente impossibile (così come è impossibile esaminare il sorgente del kernel che ti hanno dato, perché poche subdole righe modificate quel tanto che basta possono rendere il tuo sistema Linux un colabrodo).

 No.86

>>85
quindi non ci sono alternative, tanto vale farsi un cinafonino con lineage o tuttalpiù un pixel con graphene/calyx

 No.87

>>86
Il trucco è rimodellare le proprie esigenze a seconda di ciò di cui si ha veramente bisogno.

Hai veramente bisogno di "parlare al telefono" quando sei lontano da casa? Può andar bene anche un anzianofonino di quelli che non hanno internet.
Hai veramente bisogno di internet quando sei fuori casa? sì, no, perché? sei sicuro che un accrocchio con raspberry pi inscatolato all'interno del cappuccio della felpa non possa supplire come hotspot per un tablet?
Hai veramente bisogno di un GPS? un cellulare con un'app è sicuramente più comodo, ma quante volte a settimana hai bisogno di navigazione gps?
Hai veramente bisogno di millemila apps che fanno letteralmente la stessa cosa che fa il sito web di ogni singola app? quante volte a settimana usi ognuna di loro?



File: 1636076355671.png (179.16 KB, 1024x556, ClipboardImage.png)

 No.32[Rispondi]

 No.33

meno peggio di quanto pensassi, non la trovo una brutta idea, anzi

 No.34

File: 1636105946111.jpg (126.79 KB, 400x300, 134687759785.jpg)

>>33
Sai cos'è che mi perplime, a parte il fatto che ha restaurato un'Alfasud, che l'ha fatto da cima a fondo e che poi abbia deciso di snaturarla così? Che non abbia pensato al riscaldamento dell'abitacolo o che perlomeno non lo abbia menzionato. Se noti, su qualunque articolo, video, o salcazzo che parli di queste conversioni a elettrico, nessuno dice come cazzo ha risolto questo problema. L'avrà climatizzata? Userà uno straccio per disappannare il parabrezza? Ci piscerà sopra dopo aver bevuto pinte di birra e alcolici vari?
E se la macchina fosse stata raffreddata ad aria (come una 500, un maggiolino o una 2CV, ad esempio), che si fa? Si apre il deflettore in pieno inverno? Nessuno di quelli che fa queste conversioni risponde a questa semplicissima domanda

 No.68

File: 1650806805364.jpg (1.62 MB, 2000x1145, la BMW più brutta.jpg)

Onestamente non riesco ancora a capire quanto c'è effettivamente di fuffa e quanto c'è di damage control.

L'auto elettrica sembrava avviata a prendere il sopravvento in pochi anni ma ora è nella merda:

- costi kilowattora quadruplicati = occorre percorrere il quadruplo dei chilometri per recuperare l'investimento (il che è impossibile perché le batterie muoiono prima), cioè l'auto elettrica non vale più come convenienza economica ma solo come costoso giocattolo per ricchi sfondati

- gli autoveicoli benzina/diesel/gas prodotti adesso rispondono a norme anti-inquinamento severissime (minimo Euro6) per cui il passaggio all'elettrico non ridurrà l'inquinamento e il CO2 se non in una minuscola e insignificante percentuale; intanto lo svecchiamento delle Euro3 è quasi completo, e le Euro4 circolanti cominciano a diminuire (il ciclo di vita di un'auto è di 15 anni circa)

- i produttori di auto ci vanno a perdere un botto di soldi (macchinari, filiere produttive, ecc., tutto da buttare) e dipenderanno molto più da fornitori inaffidabili per le parti essenziali, e hanno già fatto sapere a chiare lettere che il passaggio all'elettrico è un'imposizione politica anziché una scelta convinta

- le soluzioni ibride comportano pesi e costi che non giustificano il leggero miglioramento di prestazioni (e dunque anche questo segmento ha vita breve).

La speranza dei grandi gruppi è che la moda dell'elettrico venga ridimensionata nel giro di pochi anni. Lo scenario finale veramente desiderato consisterà di una maggioranza di autovetture Euro7 accanto a una minoranza di veicoli elettrici medio-piccoli. Perfino la produzione massiccia di piccole utilitarie elettriche, inizialmente prevista per l'esportazione, poi rinviata al mercato interno, si sta rapidamente spegnendo.

Dunque la mia deduzione è che i grossi produttori di auto:
Post troppo lungo, premi qui per vedere tutto il testo.



File: 1645355978828.jpeg (83.23 KB, 1280x720, maxresdefault.jpeg)

 No.39[Rispondi]

Qualche anon si intende di radio?
Vorrei avvicinarmi a questo mondo e mi piacerebbe capirne di più.

Avete delle risorse interessanti?
Siti web particolarmente utili?
Libri e manuali?
4 post e Una risposta con immagine omesso. Premi rispondi per mostrare.

 No.44

>>42
espandere:

mi stanno attirando le SDR, inoltre trovo molto interessanti i progetti di LO-RA communicator.
Mi piacerebbe sperimentare con progetti tipo meshenger per creare reti di comunicazione che possano funzionare anche nel caso di down di telefonia e internet.

Inoltre mi hanno sempre attratto i walkie-talkie e vorrei provare a utilizzare radio più interessanti per quando vado in montagna per qualche giorno

 No.52

File: 1649018496678.jpg (76.47 KB, 800x600, 1.jpg)

Buonasera, sono un radioamatore e mi intendo di radio, radiotecnica, elettronica, addirittura software.

Il radiantismo è morto 30-40 anni fa quando gli apparati per radioamatori hanno smesso di essere roba smanettabile perché erano diventati troppo complessi e performanti. Il radiantismo oggi è un tipico imbecille che compra un fracco di roba (spesso di dubbio gusto o troppo costosa, come il 7851 da tredicimila euro), si fa qualche chiacchieratella con imbecilli a parecchia distanza, e finisce lì, aò, ce sentìmo sur vuozzappe. Come dire che ti compri un biglietto per viaggiare con Ryanair e vai dicendo in giro che sei un pilota.

Dunque, fatti illustrare quattro problemucci che ti faranno passare la voglia di cimentarti.

Il radiantismo vero, fino a 30-40 anni fa, era sperimentazione, costruzione, modifica selvaggia. Era un prendersi la soddisfazione di aver fatto la chiacchieratella con un aggeggio costruito da te, o ampiamente modificato da te per fargli fare cose che prima non poteva. Era il bello di comunicare a distanze medio-grandi usando poca potenza e strumenti poco adeguati ma ben calibrati. Erano i tempi in cui comprando una radio ti davano lo schema elettrico e perfino qualche suggerimento per moddarla. Lo schema era semplice. Le radio erano ingegnerizzate per essere facilmente riparabili e facilmente moddabili. Ogni trasformazione del segnale andava fatta in hardware, e quindi contenevano una cura maniacale per filtering, antirumore, preamplificazione, ecc., e spazio e agganci per intervenire nella trasformazione del segnale. Ed erano fatte in modo che se qualcosa non ti garbava, compravi un aggeggio esterno, di altre marche (purché rispettoso delle specifiche) e ottenere l'inottenibile. E che se si guastava un componente, la radio funzionava male ma non esplodeva.

La cinesizzazione dell'elettronica ha distrutto tutto questo. Le radio degli anni '80 avevano già uno schema elettrico talmente complicato che potevano richiederlo solo i riparatori autorizzati. A differenza degli aggeggi precedenti, cambiare un diodo o una resistenza alterava drammaticamente (e in peggio) le feature dell'apparato, perché il progetto era calibratissimo per costare poco e sfruttare per più funzioni ogni più stupido componente. Che poi è lo stesso che dire che se crepa un componentino l'intera radio smette di funzionare. Dagli anni '90 in poi le radio non si riparano più in casa - salvo, forse, pochi elementi stupidi (alimentazione, knPost troppo lungo, premi qui per vedere tutto il testo.

 No.54

>>52
molti hobbies sono diventati così

 No.66

>>44

SDR: software-defined radio, cioè l'intera modulazione/demodulazione la fa un software, mentre l'hardware si limita a catturare il segnale e convertirlo in uno stream di bit da analizzare, o a convertire uno stream di bit (non necessariamente un file audio) da trasmettere in etere.

SDR è il futuro delle radio, al punto da rendere obsoleti perfino i DSP (digital signal processing; in realtà è già il presente, ormai tranne alcuni trabiccoli per radioamatori - volutamente tradizionali - ciò che è in commercio e in ambiente militare è quasi tutto SDR) perché non c'è più bisogno di costoso hardware a valle della ricezione/trasmissione del segnale, hardware che magari aggiunge rumore o attenuazione (e comunque consuma energia, e comunque aggiunge complessità), e che non è "riconfigurabile" quando cambia la destinazione di utilizzo dell'apparecchio. Il problema delle SDR è solo su quanto fedelmente la radiofrequenza viene ricevuta o trasmessa.

Il boom delle SDR c'è stato perché un po' di anni fa un gadget USB per ricevere segnali televisivi conteneva, per economia di produzione, una SDR. Il "driver" era in realtà un software che puntava la ricezione sulle bande TV, estraeva i dati relativi al canale prescelto e li decodificava al volo per "produrre" lo stream video/audio. Scoperta la SDR e disassemblato il driver, è stato uno spasso per gli hackers, ormai RTL_SDR è parte di ogni distribuzione e ogni kernel, e programmi come GNUradio consentono di scriversi da soli elaboratissime catene di filtraggio e codifica/decodifica.

 No.67

>>66
grazie!



File: 1647173905563.jpeg (358.64 KB, 1536x2048, 1603365014435.jpeg)

 No.45[Rispondi]

Buongiorno ragazzi, avrei bisogno di una informazione che non riesco a reperire altrove. Ho diversi film e serie televisive vecchie (si parla da anni 50 ad anni 80) Italiane e tradotte in Italiano, tutte rigorosamente registrate da televisioni private.Vorrei trovare un luogo dove poterle caricare per metterle a disposizione di più persone, in modo tale che se servissero o se qualcuno volesse visionarle, potesse farlo senza dover perdere troppo tempo a cercarle in rete.
Cine blog sarebbe la soluzione ottimale, ma non so come contattare l'amministrazione senza attivare i brillanegretti. Conoscete per caso qualche altro sito che raccolga tali video?

 No.46

non saprei cosa consigliarti, magari ci sono anche progetti di raccolta open source di programmi, oppure potresti iniziarne un tu stesso… ricordo di una storia di una signora americana che registrava tutti i programmi su vhs e quando è venuta a mancare il tutto è stato donato a qualche museo/archivio per ragioni storiche

 No.47

>>11354
Sto cercando film commedia all'italiana, ho iniziato a scaricare Monicelli



File: 1639085124400.png (10.24 KB, 180x280, images.png)

 No.36[Rispondi]

Raga, di recente sto sviluppando un certo interesse per il piano e simili e ho visto che bene o male si può imparare anche da soli (anche se con l'aiuto di libri, tipo quello col topo). Il problema è che sono un povero fag del cazzo che si e no ha 50€, forse 80€ se mi va bene… Su LoL amazon c'è qualcosa con cui posso iniziare ? Ho le mani di un 23enne e mi piacerebbe utilizzare lo strumento col pc tramite synthesia o come stracazzo si chiama per far pratica… GRAZIE IN ANTICIPO E VI LASCIO AD UN BUON PROSEGUIMENTO DI GIORNATA!


File: 1637254928661.jpg (47.01 KB, 450x422, 128096872877.jpg)

 No.35[Rispondi]



Elimina post [ ]

Vai in cima ]  [ Catalogo ]  — 


Precedente [1] [2]