/b/ - Random

Nome
Email
Messaggio
File
Password (Per rimozione del file)
Limiti: Caratteri: 7200
Numero massimo file: 10
Upload massimo supportato: 20MB
Lunghezza massima video: 5 minuti

Vai in fondo ] [ Torna ] [ Catalogo ]  — 


File: 1669896061697.jpg (37.62 KB, 638x638, racchia.jpg)

 No.20293

Dunque, riepiloghiamo schematicamente.

Salvo rare eccezioni:
- il picco della bellezza femminile (e della fertilità) è fra i 15 e i 25 anni
- dopo i 25 è un declino (talvolta lento, quasi sempre inesorabile)
- conta la femmina in condizioni normali (quella appena svegliatasi al mattino, non quella che spende diverse ore al giorno a restaurarsi col trucco, col silkepil, col pilates, con la tintura, con yogurt dietetico-vegani…)

Meccanismi di cope:
- "beh, dai, a parte la faccia bruttarella, le curve più o meno sono a posto"
- "beh, dai, è meglio delle altre del paesello"
- "beh, dai, è un po' un budregone ma se ci provi lei ci sta"

In sintesi:
- se non te la sposi in tempo ("sposarla" nel senso di garantirla "tua per sempre", più o meno) allora ti stai prendendo roba vecchia, latte scaduto, prodotti obsoleti, uova marce
- se fai tanto il gourmet di belle femmine e poi ti prendi un budregone, sei come quei ragazzini che parlano sempre di Ferrari e Lamborghini ma girano per anni e anni e anni su una biciclettina tutta scassata, poi vanno all'università col monopattino elettrico, infine comprano una Multipla usata tutta scassata per andare a lavorare (e non possono permettersi nulla di meglio)
- le femmine belle credono di avere il mondo ai piedi perché un esercito di simponi le pagano e le osannano (e finiranno comunque per farsi "sedurre e abbandonare" dai Chad); in altre parole, la femmina carina è per ciò stesso traditrice seriale

Tre punti fondamentali:
- la femmina non ha nulla da offrire tranne "compagnia, supporto emotivo, sesso"
- la femmina generalmente non ha ricchezza da offrire (ed infatti cerca sempre uno più ricco di lei); se ha un po' di ricchezza/rendite, è solo per eredità familiare o frutto di prostituzione (incluso Onlyfans)
- la bellezza fisica (quella vera, molto meglio di quella restaurata) è un fatto del tutto passeggero (il tempo è tiranno).

Allora, realisticamente, un uomo dovrebbe fare queste considerazioni:
- la bellezza esteriore è solo un gradito bonus in caso di sesso; non va considerata un requisito ma un ostacolo, anzi, addirittura una "redflag" (una femmina "bella" è appetibile ad altri, e mentalmente pronta a tradire, perché sempre troppo attenzionata da simponi e chaddoni; diffidare!)
- la femmina "media" o "bruttarella" può essere presa in considerazione, ma sempre coi soliti "caveat" (tatuaggi/piercing=redflag, sovrappeso medio-alto=redflag, più di un partner sessuale=redflag, problemucci mentali=redflag, psicoterapie, reiki, herbalife, eccetera=redflag, problemi della sfera sessuale tipo vaginismo, problemi all'utero, mestruazioni dolorose=redflag…)
- la femmina brutta pure è rischiosa perché è stata comunque attenzionata da un esercito di simponi (in realtà tutte le femmine capaci di dirsi convintamente allo specchio "io valgo!", sono da ignorare e abbandonare, perché significa che prima o poi nella vita pretenderanno di sovvertire le tue più ragionevoli decisioni in nome dell'iovalgo).

Ci sarebbe da aggiungere un ulteriore disclaimer sui trans (certe femmine sono così brutte che sembrano trans, e certi froci investono così tanto tempo a "prepararsi" da rischiare di essere presi per femmine vere ma bruttarelle). Per fortuna non siamo in America.

Riepilogo:
- mai cadere nel meme della Bella Ragazza
- le femmine non hanno altro da offrire che supporto emotivo, compagnia, sesso, servizi di casa
- il sesso è importante ma è impossibile sopportare una femmina "bella da scopare" ma "problematica 24/365"
- cioè una femmina bruttarella è preferibile a quelle carine perché non esiste solo il sesso: dopo che hai trombato, vorrai trovare i piatti puliti, il cesso lavato, la biancheria stirata, i mobili spolverati, le mutande lavate, i calzini rammendati, e sentire la sua voce che ti dica amorevolmente "vieni che il pranzo è pronto!"

 No.20294

Ieri sera sono andato con due amici (1 celibe + 2 fidanzati) a mangiare una cosetta rapida.

Profilo dei 2 fidanzati: lui divorziato con 2 figli ma benestante, lei bruttarella e anzianotta. Praticamente il loro "amore" consiste nel fatto che lui si è comprato una badante.

Profilo dell'amico celibe: dopo essere stato piantato dalla futura moglie 2 settimane prima del matrimonio (le femmine son fatte così, sono pronte a revocare qualsiasi promessa fatta non appena hanno una luna storta o un ciclo un pochino più strano), ha deciso psicologicamente di punire se stesso, corteggiando sempre e solo femmine piuttosto carine. La volta che gli andò meglio, fu quando iniziò una relazione che durò… tre mesi. Ben tre mesi. Dopo di che, lei lo pianta per un altro più bellino e più carino e più chaddino.

Profilo delle 2 ragazze sconosciute al tavolo di fronte: età 20-25max, una con la faccia bruttarella ma molto formosa, l'altra bruttarella al 100% e fisicamente "meh".
La formosa a un certo punto dice all'altra: "che poi, il mio fidanzato…" O si dev'essere accorta che qualcuno (non solo io) la stava osservando, oppure voleva solo vantarsi, non importa.
Quella "meh" invece quando parlava aveva una cadenza di chi sa il fatto suo (non so spiegarlo meglio, ma ti accorgi sempre quando una persona parla trascinando il discorso, oppure parla perché ha qualcosa da dire e sa anche come dirlo), e utilizzava costrutti intelligenti (corretto uso di tempi, consecutio temporum, avverbi, ipotetiche, eccetera), cioè sa conversare, ha argomenti per conversare, ha intelligenza per parlare di robe non banali.

Riepilogo:
- se hai i soldi ti compri una badante trombabile, non sarà bellissima, ma almeno ti lava i piatti e ti fa scopare, anche se sei grasso, pelato, e divorziato con figli e in guerra con l'ex moglie
- se sei un chad puoi fidanzarti con una bella femmina che però di faccia è un po' cessosa, e quindi o la molli prima che lei trovi di meglio, o ti molla lei perché ha trovato di meglio
- le femmine bruttarelle ma intelligenti ci sono, e sono anche nel mirino di tanti simponi, ma non restano single molto a lungo.

 No.20295

ed è per questo che non tromberai mai

 No.20296

>>20294
>due amici
>1 celibe + 2 fidanzati
>1+2=3
>due amici =/= 3

Non computa

 No.20297

>>20295
>non trombante rimprovera un altro non trombante del non aver ancora trombato

 No.20298

>>20296
Le distrazioni capitano a tutti, anche tu nel compito in classe scrivesti che Gheddafi era il presidente degli Stati Uniti.

 No.20299

>>20294
>>20293
977 parole, 6011 caratteri

 No.20315

>>20299
0 fidanzate, 0 amici

 No.20317

>>20293
Davo comunque per scontati alcuni punti:
- non è vero che ci sarebbe scarsità di femmine nel mondo IRL
- è però vero che c'è abbondanza di simponi
- di conseguenza le femmine, in overdose di attenzioni, considerano la tua attenzione come qualcosa di scarso valore
- pertanto occorre invertire il gioco, ossia invertire predatore e preda
- cioè occorre guadagnare l'attenzione femminile, occorre far sì che sia lei a compiere il primo passo (cosa che è meno difficile di quel che si può immaginare)

Dunque, cosa piace alla femmina?
- piace far shopping senza pagare
- piace viaggiare senza pagare
- piace l'idea di abitare in una gran bella casa
- piace l'idea di avere tante grosse cose instagrammabili

Per questo il maschio ricco che può permettersi di concedere alla sua femmina tutte quelle belle cose, verrà avvicinato e stuzzicato da tutte quelle che sniffano l'odore dei soldi.

La femmina non è preparatissima, non sa distinguere il Rolex originale da 20k€ rispetto a un Lolex cinese da 500€. Però ha un istinto predatorio notevole, e se vede un clone Lolex al tuo polso, penserà che tu sei ricco sfondato, anche se giri al parco in tuta da ginnastica.

E se ti vede rientrare col macchinone, come un BMW X6M Competition (suvvone che costa quanto un appartamentino, prezzi a partire da 105k) e vede che parcheggi nel box del più prestigioso palazzo nel centro città, quello che dà sulla piazza, e di cui l'attico è un luogo ottimo per feste mondane, e capisce che sei anche proprietario di tale attico, comincia a capire quanto vali e a chiedere ai tuoi amici di presentarti.

I tuoi amici le dicono che ti può trovare su instagram, e lei resta ancor più sbalordita dal vedere che hai un mucchio di stories sul tuo yacht da 18 metri col quale hai girato tutti i posti più lussuosi del Mediterraneo, visto che all'estero ci vai solo in aereo Business Class.

A questo punto si deprime perché pensa (a ragion veduta) che avrai uno stuolo di bellissime donne che ti corteggiano, mentre lei è solo una brutta Cenerentola convinta che basti parlare 5 secondi col Principe per farlo innamorare irrevocabilmente. Ma non ha il costosissimo biglietto per andare al gran ballo del super party nel lussuosissimo albergo d'alto livello di prestigio VIP (il Principe mica è così fesso da invitar gente nell'attico prestigioso a far baldoria).

Allorché interviene la fatina buona che le affitta una Porsche per andare al gran ballo, e le procura un biglietto pezzotto taroccato falso comprato nei vicoli di Napoli per entrare gratis. Ci sarebbero anche dei vestiti da vamp e delle scarpe da troiona da combattimento, tutta robb'arrubbata, sempre rimediata nei vicoli di Napoli a prezzi da urlo.

Ordunque (s)vestita da vamp si presenta al ballo. Quelle quattro pellecchie raggrinzite, quei rotolini di lardo tiratissimi dall'abitino-straccetto super fasciante e iper aderente, quelle imperfezioni nascoste con finti tatuaggi e patetici nastrini, sono segno che la Cenerentola pensa di poter offrire solo servigi sessuali.

Ma quando finalmente ottiene udienza dal Principe - che in quel momento stava parlando dell'ultimo attico che ha comprato, quello con vista Colosseo -, tenta maldestramente di interromperlo per farsi notare, venendo bloccata dai bodyguard perché il regolamento della festa vieta di interrompere il Principe mentre parla.

Nel mentre che viene buttata fuori con sonore pedate da anfibi militari Crispi di taglia 48, perde una scarpina, cioè uno degli stivaloni da troione da combattimento. La Porsche non c'è più (l'affitto valeva solo per l'andata, al ritorno ci doveva pensare il Principe col BMW che costa quanto una casa), però c'è il bus notturno che… no, non si può prendere, perché c'è a bordo il controllore, e lei è senza biglietto.

Tornando a piedi a casa pesta una merda di cane. Col piede destro, quello sprovvisto di calzature.

 No.20331

>>20293
>>20294
>>20317
1617 parole, 9869 caratteri

 No.20341

File: 1669997557196.jpg (58.44 KB, 728x546, 1669991686841312.jpg)

tl; nl
OP sta arrivando ai 40 e cerca svelto una bruttona abbastanza disperata da volergli fare da badante

 No.20350

>>20331
0 fidanzatecarine, 0 fidanzatebruttarelle

 No.20353

>>20350
Però ha una scopamica grassa che gli fa cose. Come la mettiamo?

 No.20364

>>20293
>tfw la mia prima e unica ragazza somigliava a quella della foto di OP ma era un po' più in carne
>mi piantò dicendo che ero uno stronzo e che non mi dovevo più far rivedere

 No.20365

>>20353
una scopamica 2D non conta

 No.20375

Che succede se te la sposi giovane ma poi lei 13 anni dopo decide di divorziare?

 No.20376

>>20375
Spari a lei e al suo amante secondo il diritto naturale

 No.20424

>>20375
Sposarla giovane significa:
- che puoi educarla a essere moglie, madre e casalinga
- che puoi farle capire che la sua vita sentimentale e coniugale è quella e basta
- che puoi ricordarle sempre che con te sarà tranquilla e sicura, mentre le sue amiche che saltellano di palo in frasca non sono mai contente, mai tranquille e mai sicure

Purtroppo sì, c'è una vasta opera educativa da fare. Devi sperare che per lei abbia già provveduto in buona parte la sua famiglia. Ma tu, da marito, devi fare il resto. Una moglie non è un sex toy in formato "animale da compagnia". Pertanto va educata.

Ah, ma forse parlavi in quel modo solo perché pensavi che una femmina sposabile abbia solo da essere carina e in perenne tempesta ormonale. Allora aspèttati il divorzio e buona fortuna. (Che arriverà non "13 anni dopo" ma magari già un anno dopo che ha sfornato un figlio: "ora sono pienamente donna, perciò DECIDO IO PERCHÉ IO VALGO").

 No.20431

>>20424
>educarla
>E poi un giorno scopre il mondo vero e ti ritrovi un vaffanculo grosso come un palazzo

Solito sistema del totalitarismo cattolico: fottono il cervello ai ragazzini con le loro puttanate senza capo né coda e non tirerò in mezzo Sant'Agostino a mostrarlee poi la gente appena inizia a farsi domande si ritrovano le chiese deserte.

 No.20434

>>20431
>muh totarismo muh catolico

Sì, certo, perché tu col tuo fedora vivete nel migliore dei mondi possibili dove la libertà e la democrazia ti hanno assicurato millemilioni di soddisfazioni, giusto?

>E poi un giorno ti ritrovi


Ti ritrovi che lei ha deciso di diventare una zoccolona e di piantarti in asso. Liberissima di farlo, che ne assaggi pure le conseguenze.

Ne conosco tante, di femmine che hanno deciso di "rifarsi una vita", e che nel giro di pochi anni hanno regrettato a tutta forza, perché si sono sbarazzate di una situazione sicura, di affetti dei parenti, si sono alienate la fiducia dei figli (che nel frattempo sono diventati scapestrati perché convinti di dover punire sé stessi per gli errori di mammà, o sono finiti in psicoterapia da cui non ne escono più), e nel frattempo la vecchiaia avanza e la depressione pure.

Ma vediamo qualche caso.

Figura 1: ha due figli adulti che furbescamente si sono accasati molto lontano, largamente over 50, salute in rapida diminuzione, si lamenta che i maschi vogliono solo scopare. Ma grandissima troiona, dieci anni fa quando hai divorziato perché ti eri "innamorata di un altro" e hai mandato a tuo marito un "vaffanculo grosso come un palazzo", non avevi calcolato quest'evenienza? Ti sei presa uno carico di soldi che nel giro di dieci anni è riuscito a rimanere indebitato a morte e se non divorziavi ti beccavi il resto dei guai? E ora ti lamenti che nessuno vuol prendersi una vecchia babbiona e farle da ricco badante?

Figura 2: si sposa a trent'anni, fa un figlio, dopo due anni decide che il marito non le fa fare la stessa bella vita di vacanze viaggi shopping che le sue amiche esibiscono su instagram. Divorzione megagalattico, "vaffanculo grosso come un palazzo", e ora il pargoletto sta crescendo alienato e bullizzato, il marito le passa alimenti miseri, deve lavorare (cosa che la urta moltissimo), e neppure il più simp ha voglia di prendersi una trentasettenne ancora in guerra con l'ex marito, con un figlio, e con la bellezza che ormai è solo un ricordo.

Figura 3: dopo aver dato al marito il "vaffanculo grosso come un palazzo" è diventata una gattara che affoga nel vino le sue disperazioni. Ha scoperto di avere una malattia piuttosto bruttarella e sta sempre a telefonare ad amiche e parenti per farsi aiutare con le faccende mediche, e con la fifa di morire da sola davanti al gatto e con la mano che non riesce a raggiungere il telefono per chiedere aiuto. Neh, sarebbe stato bello avere un marito in questi casi, ti pare?

Vedi, i cattolici avranno tutti i difetti che vuoi, però sul matrimonio hanno ragione. Deve essere indissolubile, altrimenti al primo momento di thotteria sparano un "vaffanculo grosso come una casa" e bruciano per sempre la possibilità di avere figli e marito disponibili durante gli anni della vecchiaia.

Ché tutta 'sta gente che pensa di poter campare childfree e matrimoniofree, arrivati a 50-55 anni si accorge di essere totalmente nella merda.

 No.20449

>>20424
Ma il tipo in questione passava il tempo dopo il lavoro con videogiochi negli anni '90 e poi bar, dopo tot anni e due figli lei si è stancata e ha trovato un appiglio in un divorziato collega sul lavoro

 No.20458

>>20449
Che i divorzi oggi siano quasi tutti dettati da cretinate, è ovvio.

In lui è venuta meno quell'opera sopra definita "educativa", e in lei è venuta su quella robetta tutta femminile del dire "ma io valgo! IO VALGO!!!", ossia distruggere un matrimonio solo per poter dire a sé stessa e alle proprie amiche: "ehi, ora mi rifaccio una vita, perché IO VALGO!!!!"

Oh poverina, si sentiva trascurata.

(E lui cretino che crede che avere una moglie sia come avere un paio di scarpe che metti e togli

 No.20468

File: 1670438955934-0.jpg (159.55 KB, 900x1273, marito moderno.jpg)

File: 1670438955934-1.jpeg (87.94 KB, 826x890, matrimonio moderno.jpeg)

File: 1670438955934-2.jpg (84.58 KB, 744x569, ruota di scorta.jpg)


 No.20476

>>20468
Ohi ohi ohi
Ste ragazze qui sono un po acidelle

 No.20478

>>20476
Scusa, ma ci hai mai provato a trovarti una ragazza?

Il motto delle ragazze del XXI secolo è: "yawn! dai, stupiscimi!"
E per stupirla devi anzitutto capire cosa cerca.
No, è inutile tutta la tua ricca conoscenza di anime/manga, bitcoin/finanza, computer/cellulari, musica/cinema, faidate/modellismo/riparazioni, videoediting/narrativa/cucina, lego/acquari/softair, auto/moto/treni/aerei, filosofia/teologia/religioni/chiesa, cultura/sport/spettacolo/politica/astronomia…

Fase 1: il semplice riuscire a creare l'occasione per parlarle da dolo.

Fase 2: il semplice riuscire a costruire l'opportunità per invitarla a uscire.

Fase 3: il portarla in giro, a pranzocenaperitivo e shopping, sperando di carpire almeno una volta il suo interesse - non il banale "yawn, dai, stupiscimi, che sono ancora annoiata, finora non mi ha dato niente di grandioso rispetto a tutti i miei ex, orbiter e corteggiatori".

Fase 4: l'intavolare una relazione, possibilmente senza che lei frapponga ostacoli (mentali o espliciti) del tipo "sto ancora pensando al mio ex", "in questo periodo non voglio nulla di stabile", eccetera.

Facile, no? Se una non ti brucia tutte le tappe da 1 a 4, puoi forse chiamarla "acidella"?

 No.20479

>>20478
>da dolo.
Imparate a tirare fuori le palle e prender le cose di petto, bambini.

 No.20482

>>20479
Volevo scrivere "da solo" ma l'autocorrettore automatico ha pensato: "trattandosi di FEMMINE, è inevitabile il loro DOLO".

E l'autocorrettore dell'autocorrettore non gli ha corretto "dolo" in "dolore" o almeno "Dolomiti".

 No.20514

>>20468

>sii me

>nota un'amica di un amico ma fingi di non farci caso
>pianifica ed esegui subdole manovre di avvicinamento
>parlale a tu per tu del più e del meno
>argomenti blandi di conversazione: il freddo, la pizza, l'amico
>per qualche strano motivo lei crede di potersi fidare di te e ti confida due o tre cose
>tra cui il fatto che lei e questo "amico" si sono "solo baciati" perché lei lo ha fermato
>letteralmente stroncati sul nascere i tuoi possibili sentimenti per lei

cioè, porca di quella vacca maiala scrofa: mi hai appena detto che a seconda della chadderia tu concedi zozzerie
e hai appena detto a uno appena conosciuto i fatti che un suo amico non gli aveva mai rivelato
e hai appena fatto capire che potresti essere interessata a quanto posso "pagarti" visto che non sono un chaddone chadderello
e in tutto questo hai rapidamente messo da parte la discrezione, la delicatezza, il rispetto degli altri (a cominciare dal sottoscritto)
>e in tutto questo ti sei giocata i miei sentimenti
>perché se ipoteticamente io ti baciassi, penserei di star rovistando nella saliva del mio amico, anche se un attimo prima lei si fosse lavata i denti centomila volte
>dopotutto se i topi cagano nella tua zuccheriera, cosa fai? recuperi lo zucchero non toccato dalla merda? ti basta che la zuccheriera faccia un giretto in lavastoviglie per tornare candida e adatta agli alimenti?

tl, dr: FEMMINE… SE LE CONOSCI, LE EVITI

>e se qualcuno rispondesse "uvavolpando", si merita una sola risposta: "bravo cucko, delìziati con i fluidi corporei chaddeschi"

 No.20528

>>20514
sei veramente malato, fatti curare

 No.20531

File: 1670790911497.png (18.44 KB, 721x720, soia.png)

>>20528
>sei veramente malato, fatti curare

 No.20532

>>20514
no fidati sei malato

 No.20533

File: 1670793048166.jpg (69.47 KB, 600x800, soia2.jpg)

>>20532
>no fidati sei malato

 No.20541 RABBIA!

>>20533
Ha ragione l'altro anon, considerando che hai cercato di spargere i tuoi merdosi thread sul thread italiano di /int/

 No.20569

File: 1670862689986.png (307.56 KB, 881x2368, uomini di oggi e donne di ….png)


 No.20581

>>20569
A me mi permabannarono da ritalì perché avevo detto che la psicologia è una pseudoscienza (che poi è vero, perché "scientifico" esige misurabilità, ripetibilità, verificabilità, proprio tutto ciò che manca alla psicologia).

 No.20583


 No.20584

>>20583
Vabbè capirai, due tipi di merda dalla consistenza diversa, stiamo pur sempre parlando di Plebbit.

 No.20601

>>20293
Segnalasi su Reddit r/italy il thread sul Body Count, dove i perbenisti manieristi omologati fanno sfoggio di wokismo sperando di rimediare qualche upvoto dalle femmine che si sono concesse fin troppe volte.

 No.21334

File: 1672743819119.jpg (117.51 KB, 450x675, scoiattolo-1.jpg)

>>20293
Il solo concetto di Bella Ragazza contiene già in sé la bidonata: bella riguarda il fisico, non le virtù.

Purtroppo per voialtri verginelli permacamerettati, una ragazza deve avere un certo numero di virtù fondamentali irrinunciabili, con o senza bellezza. La bellezza, infatti, sfiorisce nel giro di pochi anni (per la maggioranza assoluta delle ragazze, a 25 anni già comincia inesorabile il declino, e salvo rarissime eccezioni a 35 sono già visibilmente catalogabili come vecchie - motivo per cui fin dall'adolescenza si impastano di trucco, diete, zumba, pilates, e altre cagatine che non ti ridanno certo lo splendore che avevi a vent'anni).

Tra le virtù fondamentali irrinunciabili annoveriamo:

>1. il fermo desiderio (e le capacità) di essere una buona massaia.

La femmina ha da stare a casa.
È un controsenso farla lavorare per poi dover pagare una donna delle pulizie.
La femmina ha da stare in casa, a tener ordine, sfaccendare tra i fornelli, gestire quelle incombenze di tutti i giorni.

>2. il fermo desiderio di essere una buona madre, possibilmente prolifica.

La femmina che non vuol figliare è una che sogna di avere molto tempo libero.
Per avere molto tempo libero occorre avere molti soldi, coi quali pagarsi una donna delle pulizie mentre vai a fare brunch con le amiche nel ristorantino più lussuoso della città.
La femmina che vuol figliare poco, è una che non vuole gestire figli. Se una è convinta di fermarsi a massimo 2, 3 figli, significa che si stufa di allevarli, educarli, crescerli. Significa che è una pessima madre, significa che già sogna di chiederti soldi per pagare la babysitter.

>3. il fermo desiderio (e la tenacia) di conservarsi casta fino al matrimonio.

La femmina che considera accettabile sposarsi "non casta", è una che considera accettabile il randagismo sessuale, anche nei rari casi in cui si era concessa solo al "futuro marito".
Rendere il sesso una cosa indipendente dal matrimonio, è l'anticamera del randagismo sessuale.
E il randagismo sessuale implica che anche qualora sia impegnata a vita con te (mediante matrimonio), avrà sempre la riserva mentale di poterti mollare al primo schiribizzo, al primo capriccetto, alla prima difficoltà accidentale.

 No.21340

>>21334
C'è un errore di fondo nel tuo ragionamento: tu scindi la bellezza esteriore da quella interiore.
Una donna "bella fuori" non potrà mai essere "brutta dentro", in quanto mente e corpo sono profondamente interconnesse.

Per bellezza esteriore non mi riferisco ai canoni estetici delle donne moderne, basati principalmente sul ricercare eccitazione sessuale nell'altro sesso.
Quella è semplicemnete pornografia.

 No.21342 RABBIA!

>>21340
>Una donna "bella fuori" non potrà mai essere "brutta dentro", in quanto mente e corpo sono profondamente interconnesse

Assolutamente falso. Il principio della kalokagathia che stai descrivendo tu non ha valenza scientifica. Il tuo discorso è la dimostrazione palese di come tu non esca praticamente mai dalla cameretta e vivi in un mondo fatto di ideali.
Tocca l'erba.

 No.21363

>>21334
Cernfallito

 No.21457

>una ragazza può essere pure poco attraente o brutta, però "al buio della camera da letto sono tutte uguali"

ma una ragazza che abbia una o più di queste caratteristiche è letteralmente insopportabile in ogni attimo in cui non si fa sesso:
arrogante, impicciona, viscida, bipolare, frivola, spendacciona, invidiosa, manipolatrice, maleducata, litigarella, volubile, depressa, invadente, rabbiosa, scarsamente igienica, umorale
>e se ci fate caso, la maggioranza assoluta delle ragazze hanno almeno tre o quattro di tali caratteristiche

(e non parliamo di problemi aggiuntivi di salute mentale e fisica che renderebbero la vita di coppia praticamente un inferno; tutto lo sfizio dell'avere una ragazza disabile si esaurisce nel giro di pochi giorni al massimo, dopo è solo una pesantezza fastidiosa e sempre più insopportabile)

 No.21482

>>21340
>Una donna "bella fuori" non potrà mai essere "brutta dentro", in quanto mente e corpo sono profondamente interconnesse.

Perbacco, stai stravincendo la classifica dell'ingenuità.

Hai dimenticato che le donne si guardano allo specchio mille volte al giorno. E conteggiano con avidità il numero di complimenti ricevuti, e la loro varietà, e la loro provenienza.

E quindi anche schifando la propria immagine, si sentono primedonne.
Anche schifando i commenti incellosi tippafedora e cuckoldeschi, si sentono primedonne.

Rettifichiamo, dunque: "bella fuori" implica che dentro di sé cresce l'arroganza e la pretesa di campar di rendita di tale "bellezza".

 No.21718

File: 1673870622373.webm (1.95 MB, 480x480, treno.webm)

>>21482
Le femmine scarseggiano in discernimento e valutazione della realtà.

 No.21735

"hUrR dUrR ha scambiato la Ferrari con una Twingo!"

>Ricapitoliamo un attimo da punto di vista di Shakira.

>Puoi essere milionaria, puoi essere stata la più famosa popstar latina degli ultimi 20 anni, puoi essere stata additata a modello dalle tue fan, puoi aver aggiunto al tuo potere sessuale la celebrità e tutto ciò che ne consegue, ma tutto ciò non ti ha messo al riparo dalla prima scosciata – né famosa e nemmeno così “irresistibile” – che si è presentata al tuo compagno belloccio ben decisa a prenderselo.

 No.21736

>>21735
La vendetta (latina) di Shakira contro Piqué è arrivata sotto forma di una canzone in cui lei, in vari passaggi, lancia frecciate da tipica Alpha widow contro l’ex, come una qualsiasi tamarra di Brugherio o di qualche barrio di Bogotà, se preferite. Vediamo insieme i passaggi più esilaranti (il testo completo è qui).

Per quanto finora si sia evitata il classico body shaming (sulle dimensioni del pene di Piqué o sulle sue prestazioni sotto le lenzuola), Shakira non ha freni. “Mi dispiace, tesoro, è passato un po’ di tempo./ Avrei dovuto buttare fuori quel gatto/ Una lupa come me non è per i pivelli”. Parte che si commenta da sé, la cantautrice colombiana gioca la carta della donna “matura” rispetto al pivello, lo sbarbatello che non è alla sua altezza. Peccato che undici anni prima non abbia pensato abbastanza alla differenza d’età a proprio vantaggio.

La lagna poi continua. “Ero troppo per te ed è per questo che stai con qualcuno proprio come te”. Bene, brava, applausi. E ci sono voluti undici anni e due figli per capirlo? Un po’ di responsabilizzazione, no? Manca solo che lo accusi di essere un “narcisista” e poi l’identificazione in lei della tindagrammina italiana sarà totale.

E poi ancora, in un altro passaggio: “Io valgo quanto due ventiduenni”. Qui la spara proprio grossa e mostra pienamente il suo orgoglio latino ferito. Non nasconde infatti che probabilmente lei – non solo in-quanto-donna ma in-quanto-Shakira – pensava che le leggi del potere sessuale, cioè quello stesso potere che l’aveva aiutata in varie fasi della sua vita, non valessero per lei. Patetica. Il “Muro” (dell’età femminile), fuori dall’Italia, esiste ancora e lotta insieme a noi comuni mortali.

Poi un altro passaggio importante per capire quanto sia intrisa di tossicità consumistica questa donna. Lei canta in due strofe diverse “hai scambiato una Ferrari con una Twingo” e poi “hai scambiato un Rolex con un Casio”. La sostituibilità mercificata la esprime a sua insaputa, evidentemente. Tanto accecata nel suo orgoglio da ammetterlo chiaramente, nonostante lei voglia giocare la parte della donna matura.

Il richiamo ai marchi di orologi e automobili ha offerto alla Casio la possibilità di fare marketing rispondendo sui propri canali social, con un grosso ritorno di pubblicità. Lo stesso Piqué, con placida prontezza, ha risposto a Shakira mostrando al proprio polso un orologio Casio e facendosi riprendere mentre guidava una Renault Twingo.

L’ex calciatore ha scelto l’ironia come risposta, ben sapendo – da profondo conoscitore dell’anima latina – che questa condotta scanzonata avrebbe irritato Shakira quasi quanto l’indifferenza. Ma Piqué stesso ha avuto l’occasione di giocare la propria partita mediatica e, da ex calciatore, non si è tirato indietro. Non è certo lui quello che ha fatto la parte dell’anima in pena o del “vedovo inconsolabile”.

>La monetizzazione del “dolore” femminile


In 24 ore la canzone di Shakira ha totalizzato 14,4 milioni di ascolti su Spotify. Diverse femministe e le comari sui social si sono spellate le mani in applausi per questa capacità di monetizzare la fine della storia con Piquè. Una sorta di vendetta “economica” (come fa la classica donna separata in Italia) invece del becero rigargli la macchina o della ancora più squallida falsa accusa in tribunale.

Ovviamente solo i radical chic pseudofemministi possono credere a questa narrazione di carattere monetario. Nemmeno le donne ci credono fino in fondo, ma si sa che, specie sui social, sono specialiste nel fornire “bilanci truccati”.

A Shakira brucia – come ad ogni donna nel corso degli anni – di essere superata dal Tempo, che porta nuove fanciulle giovani alla ribalta, nonostante lei sia stata una “stella” e abbia fatto mangiare la polvere a tante ragazzine ai suoi tempi.

 No.21739 RABBIA!

>>21735
>>21736
>Letteralmente post Totti & Ilary

 No.21741

L'unica femmina che può sperare in una vita tranquilla e una vecchiaia tranquilla è quella che vuol totalmente dedicarsi a essere moglie, madre e casalinga.

Quelle che credono di poter campare di rendita sulla loro avvenenza fisica prima o poi hanno un fragoroso impatto con la realtà.

 No.21742

>Shakira Isabel Mebarak Ripoll è nata a Barranquilla, una città portuale della Colombia settentrionale, il 2 febbraio 1977 da William Mebarak Chadid, un gioielliere statunitense nativo di New York e di origini libanesi

Non puoi fare questa merda sopra

 No.21743

>>21741
In realtà neanche quello può farle avere una vecchiaia tranquilla dato che rischiano di venire picchiate privatamente

 No.21748

>>21743
la violenza domestica avviene solo se non sono capaci di scegliersi un compagno decente; sono la causa del loro stesso male.

 No.21896

File: 1674491252720.jpeg (62.83 KB, 768x557, uova marce.jpeg)

>>21742
Avrà pure speso per tutta una vita innumerevoli ore (e soldi) per mantenersi "sexy".
Ma è una vecchia babbiona di ormai 46 anni.
Hai voglia di mettere filtri e trucco… sei vecchia, e ogni giorno che passa diventi ancora più vecchia.

E il maritino calciatore (oggi cinquaseienne) che lei s'era sposata per interesse (e col quale ci ha fatto pure due figli) si era solo stufato di sentirsi dire dagli amici che sta con una vecchia babbiona, e ha fatto sentire profumo di soldi a una cosiddetta "fotomodella" ventiduenne gold digger. Alla quale sono improvvisamente spariti tutti i dubbi riguardo alla differenza di età e a tutto il resto (mentre negli scorsi anni chissà quanti maschi genuinamente disposti ad amarla per tutta la vita e a sacrificarsi per lei, sono stati respinti).

È così che va il mondo. La bellezza fisica femminile è una maledizione, sia per la femmina bella (che a 46 anni si becca il suo catastrofico woman moment: "cara, dobbiamo divorziare perché mi sono fidanzato con una ventiduenne giovane e pimpante"), sia per i provoloni che ci cascano e vogliono pagarla a peso d'oro.

 No.21958

File: 1674755159866.jpg (67.27 KB, 444x579, tipica tinderina.jpg)


 No.21959

>>21958
>Mi piace ridere

Un giorno mi dovranno spiegare perché le donne sono tutte fissate col ridere. Ma soprattutto: a chi è che non piace ridere?

 No.21960

>>21958
non c'è nessuno ad obbligarti a frequentarla

 No.21986

>>21959
Sono fissate con lo shopping perché non sanno gestire i soldi (e chi non li sa gestire, li finisce ancor prima di accorgersene).

Sono fissate col viaggiare perché stare in ufficio significa lavorare, e stare a casa significa pulire cucinare rassettare stirare eccetera.

Sono fissate con gli animali domestici perché non sanno stabilire autonomamente una relazione sana ed equilibrata con un altro essere umano.

Perfino la Bibbia dice che la femmina verrà dominata dal maschio (oltre che partorire con dolore, eccetera).

 No.21987

>>21959
E sono fissate col ridere perché sono sempre tristi, incapaci di appassionarsi a qualcosa che impegni veramente mente e corpo, e perciò hanno bisogno di essere intrattenute.

Sono drogate di intrattenimento.

>Sono letteralmente drogate di intrattenimento.

 No.21996

File: 1674993236388.jpg (18.91 KB, 200x200, 130073920134.jpg)

>>21986
>Perfino la Bibbia dice che la femmina verrà dominata dal maschio
Ah beh, se lo dice la Bibbia…

 No.22008

>sii te
>passa una bella ragazza
>tu pensi "wooh che carina, per me irraggiungibile"
>lei pensa "wooh che schifo, un incel segaiolo"

>sii me

>passa una bella ragazza
>io penso "eccallà, avrà un body count peggio di un cecchino in pensione"
>lei pensa "uh, ha solo una BMW? allora è un poveraccio, io MERITO di più!"

>sii lei

>passa un bel Chad col bel faccino
>lei pensa "uhm, se mi faccio un selfie con lui quanti fegati di amiche rovinerò?"
>lui pensa "devo fare outing che sono gay, meglio prima in famiglia o prima sui social?"

 No.22025

>>22008
cernfallito

 No.22029

File: 1675107785826.jpg (48.78 KB, 640x884, redditardato.jpg)

>>22025
>HEHEHE

 No.22048

>>20293
Il mito della scarsità è completamente campato in aria.

Non c'è scarsità di femmine. Il rapporto maschi/femmine è praticamente 1:1, equidistribuito, anche sull'età.

Il mito della scarsità consiste nel credere che la quantità di femmine fidanzabili è molto inferiore alla quantità di maschi fidanzabili. È un mito, che deriva dal fatto che le femmine fidanzabili pretendono standard talmente elevati da sembrare inaccessibili.

Quella pretesa "funziona" perché la femmina riesce a stare anche a lungo senza fidanzarsi.
L'uomo soffre la solitudine - la soffre davvero - mentre la donna, anche quando lamenta di sentirsi sola, in realtà non soffre davvero solitudine. E non solo per il femminismo esasperato della società occidentale attuale.
È proprio costitutivamente, che la femmina non si sente crepare quando non ha il fidanzato/marito.
>Si sente crepare, invece, quando non ha accesso ai soldi di un fidanzato/marito.

Dunque, se il game è questo - della femmina che ritocca sempre più verso l'alto il cartellino del proprio "prezzo" -, il maschio non può affidarsi alla strategia perdente (quella di giocare "secondo le regole" di un gioco taroccato).

 No.22049

Fin dalla prima elementare andrebbero insegnati a tutti i bambini sette concetti fondamentali riguardo alla società contemporanea:

>1) l'amore è bello ma è effimero.

L'infatuazione dura pochi giorni, se non poche ore.
L'innamoramento dura pochi mesi, se non poche settimane.
Gli "innamoratissimi da sempre (o almeno da anni)", in realtà, stanno recitando una parte, stanno facendo un gioco di ruolo, funzionale solo a instagrammare qualche post in più.
Le "farfalle nello stomaco" vengono presto digerite, per passare alla fase del "OK ora stiamo insieme, vediamo di far qualcosa contro la noia quotidiana".

>2) questa è una società schiavista, da cui l'uomo si affranca solo quando possiede una casa, un nutrito conto in banca, e un reddito sicuro fisso.

Fino a quel momento è solo uno schiavo che deve pagare mutuo, rate macchina, affitto box, rate prestito, e quant'altro.
Questa è una società schiavista, dove sei obbligato a spendere i migliori anni della tua vita per studiare (per prepararti al lavoro) e le migliori ore della tua vita a lavorare (per poter avere un tetto sulla testa e un piatto sulla tavola, e soprattutto per continuare a lavorare).

>3) la femmina vuole essere letteralmente comprata

Anche quando ha un lavoro e i soldi, cercherà sempre un maschio che sta economicamente messo meglio di lei.
Vuole essere portata in giro, rifocillata, intrattenuta, divertita, crede che sia un suo diritto, solo perché è detentrice di cromosomi XX.
La femmina vuole sicurezze. Per questo disprezza lo schiavo.
La femmina parla di amore e invece vuole sicurezza economica, finanziaria, abitativa, eccetera.
Per questo l'uomo appetibile è lo schiavo affrancato.
Per questo la donna appetibile può essere solo quella che vuole assolutamente essere casalinga, moglie e madre.

>4) la femmina invecchia rapidamente (specie quando si sente "sistemata")

Il picco dell'eventuale bellezza è tra i 20 e i 25 anni.
Dai 25 (ma anche da prima, se era sessualmente attiva) inizia il decadimento fisico.
Decadimento inevitabile. Che al massimo può essere nascosto un po' a suon di trucco-dieta-palestra (cose che peraltro tolgono tempo e serenità alla vita di coppia).
Non illudetevi che una bella femmina resti bella per sempre.
È già in decadimento, prima che ve ne accorgiate.
È già un rudere, prima di mettersi tutto il trucco e abiti fascianti per nascondere i rotoli di ciccia.
Quando è convinta di essersi "sistemata" si lascia andare. Bye bye trucco, palestra, dieta.

>5) la femmina non ha null'altro da offrire che compagnia, servizi di casa, sesso.

Sul serio.
La femmina lavorante dovrà pagare una babysitter per gli eventuali figli, più una che le faccia i servizi di casa.
E comunque, tornata a casa dal lavoro, troverà che qualcosa va sistemato qui, qualcosa va sistemato lì, e quindi dovrà comunque fare dei mestieri di casa anche lei.
Ma allora a che pro lavorare? Per vantarsi di essere autonoma e lavoratrice? Per comprarsi la borsettina di lusso e le scarpe che non userà mai, e rinfacciarti che tu spendi soldi per i tuoi hobby?

>6) la femmina che non vuol fare i servizi di casa e accudire figli, non è buona da sposare

A far compagnia sono più o meno brave tutte - basta che si sforzino di farla, invece di farsi prendere da mille paturnie.
A trombare sono più o meno brave tutte - salvo nei casi di bislacche malattie non mentali.
Per avere un animale umano da compagnia non c'è bisogno di sposarsi. E nemmeno di convivere. E neppure di spenderci soldi per portarla in giro per locali e gitarelle.
Se non vogliono davvero essere mogli-madri-casalinghe, non bisogna investirci nemmeno un centesimo: soldi persi, tempo perso, pazienza persa, valanga di fregature in arrivo.

>7) la femmina non soffre in mancanza di sesso, affetto, compagnia; la femmina soffre in mancanza di attenzioni, validazioni, social status

La droga delle femmine è triplice:
- vuole sentirsi al centro dell'attenzione (non necessariamente la tua)
- vuole sentirsi convalidata (non necessariamente da te)
- vuole poter vantare uno status sociale sempre più elevato (a costo di mollarti).
Per questo i ricchi e i belfaccino trombano tante femmine: perché riescono a illuderle quanto basta.

>Nota: l'ex schiavo, cioè lo schiavo affrancato, cioè l'uomo libero:

- possiede una casa: cioè non deve sottostare a affitti o mutui
- ha un nutrito conto in banca: cioè non teme grosse spese improvvise (per salute, per manutenzione casa/macchina, per periodi estesi di disoccupazione)
- ha un reddito fisso e sicuro: non importa se da lavoro (purché sia un lavoro che non ti tolga la salute) o da altre fonti, basta che nel medio-lungo termine sia prevedibile e stabile, dia tranquillità per il futuro e non preoccupazione.

 No.22054

>>22048
>>22049
951 parole, 5910 caratteri; cernfallito

 No.22070

>>22048
>la donna, anche quando lamenta di sentirsi sola, in realtà non soffre davvero solitudine

Non sono del tutto d'accordo.
È risaputo che le femmine vanno nel pallone quando non ricevono tot attenzioni dopo un certo lasso di tempo.
L'unico motivo per cui al giorno d'oggi riescono a stare a lungo senza essere fidanzate è perché grazie a socialini e app d'incontro sono soventemente bombardate di attenzioni da parte di cavalieri serventi e, talvolta, anche da parte di Maschi Alfa dall'elevato valore riproduttivo, i quali costituiscono l'obiettivo da mettere al sicuro per sempre (o almeno fino a quando non troveranno un partito migliore verso cui fare il salto del ramo).
Una volta, quando queste """meraviglie""" della modernità non esistevano e gli uomini erano meno zerbini (e affamati) di oggi, le femmine si strappavano i capelli quando alla veneranda età di 25 anni non erano già ammogliate.
Ovviamente anche la pressione dei pari e l'esigenza di trovare qualcuno che si prendesse cura di te avevano un loro peso.

 No.22079

File: 1675198872192.png (37.89 KB, 338x404, redditardato.png)


 No.22085

>sii bi-gi (biutifol gherl) ma un pochino vecchiottella
>spargi feromoni digitali sui social
>meravìgliati che un branco di disperati tenta tutte le proprie cringissime tattiche strategiche per chattarti, telefonarti, invitarti a un caffè o più
>lamèntati (con orgoglio) di tutte queste attenzioni indesiderate
>piangi nell'angolino da sola perché nessun Chad si è ancora fatto vivo
>riparti dal punto 2 a spargere feromoni digitali sui social
>where_all_the_good_men.exe



[Post a Reply]
Elimina post [ ]

[Nuova risposta]
Vai in cima ] [ Torna ] [ Catalogo ]