/b/ - Random

Nome
Email
Messaggio
File
Password (Per rimozione del file)
Limiti: Caratteri: 7200
Numero massimo file: 10
Upload massimo supportato: 20MB
Lunghezza massima video: 5 minuti

Vai in fondo ] [ Torna ] [ Catalogo ]  — 


File: 1663878792826.png (1.52 MB, 1200x630, ClipboardImage.png)

 No.17722

Il genio italico è un meme autoreferenziale o una verità fattuale e storica?
Oggi è una caratteristica decaduta?

 No.17723

File: 1663886861234.jpg (13.26 KB, 640x300, alberto Genovese.jpg)

È fattuale e storico e non è una caratteristica decaduta.
da Mattei a Olivetti e fino a Gardini è una caratteristica italiana da sempre temuta e combattuta da tutti i paesi del mondo che infatti ci tengono a freno con il gombloddo dell'eterno dopoguerra con il fascismo e l'antifascismo proprio per non farci andare avanti.

Proprio in questi giorni stiamo facendo fuori Genovese con il consueto trattamento #Metoo per aver dato fastidio alle assicurazioni.
Altri esempi recenti sono Berlusconi e Grillo che hanno anticipato fenomeni politici poi visti altrove.
E entrambi li stanno facendo fuori o li hanno già fatti fuori come Genovese.

 No.17730

gli Italiani sono ebrei che non sanno di esserlo. Fatti i conti partendo da questo.

 No.17733 RABBIA!

>>17730
ok Varg

 No.17736

>>17733
Ha abbastanza ragione.

 No.17738

File: 1663948993257.png (263.99 KB, 577x629, ClipboardImage.png)

>>17733
Giovanni Toti e questo qui >>17723
ti provano sbagliato

 No.17739

>>17738
metti sotto spoiler sto coso la prossima volta perdio

 No.17741

>>17722
Il genio italico è una verità fattuale e storica, dovuta (spiacevole a dirsi) al fatto che la sede centrale della Chiesa Cattolica è stata fissata a Roma fin dal primo Papa, Simon Pietro, principe degli Apostoli, peraltro per ordine del Signore.

Pietro fu ammazzato il 13 ottobre 64, per compiacere Nerone, venendo sepolto frettolosamente insieme ad altri cristiani vittime di persecuzione, sul colle Vaticano. Ma la sede del papato è rimasta lì, e Roma rimase anche dopo che l'impero romano crollò.

La costruzione della primissima basilica vaticana, pur di non spostare i resti di Pietro, richiese una costosa manovra di "smontare" mezzo colle Vaticano, tanta era l'importanza del rispettare la Tradizione.

Il "genio italico", che fino all'arrivo dei cristiani era tutto sommato "genio romano" - con opere d'ingegneria ancor visibili oggi, strade mai crollate (grazie ad accorgimenti usati ancor oggi), acquedotti, ecc. -, fu di fatto un "genio cattolico", giacché la cattolicità promosse l'istruzione, l'arte, la salute, il diritto, ecc., per la solita fissazione che tutto ciò che rispecchia attributi del Signore (giustizia, perfezione, completezza, bellezza, ecc.) dev'essere per forza buono.

Il paradosso è che perfino nei campi più bizzarri - come ad esempio la gastronomia, con la "dieta mediterranea" - la cattolicità italiana produsse frutti ancor visibili oggi (se volete mangiare uno schifo dovete andare nei paesi non cattolici, o almeno in quelli protestanti).

Il "genio italico" rimase anche quando in tempi tardomedievali la Francia si guadagnò la nomea di "figlia primogenita della Chiesa" e gli italiani cominciarono a beccarsi la nomea di "popolo di santi, poeti e navigatori" (ossia affamati di perfezione, bellezza, conoscenza).

 No.17750 RABBIA!

>>17741
Possiamo evitare di infilare la chiesa anche in discorsi in cui non c'entra un cazzo di niente visto che il discorso su come il genio italico sia stato sempre osteggiato dalla chiesa lo abbiamo già fatto?

E la nostra cucina dipende dall'avere buoni ingredienti che sono sempre stati al riparo dalle guerre, al contrario dei paesi protestanti.



[Post a Reply]
Elimina post [ ]

[Nuova risposta]
Vai in cima ] [ Torna ] [ Catalogo ]