/b/ - Random

Nome
Email
Messaggio
File
Password (Per rimozione del file)
Limiti: Caratteri: 7200
Numero massimo file: 10
Upload massimo supportato: 20MB
Lunghezza massima video: 5 minuti

Vai in fondo ] [ Torna ] [ Catalogo ]  — 


File: 1663675697352.png (168.2 KB, 794x595, 1663669344596548.png)

 No.17630

Secondo voi perché Dio è così ritardato?

 No.17633

File: 1663682465985.jpg (94.51 KB, 1280x720, HURR DURR MUCCIO TESTO.jpg)

Non è "ritardato", ma è rappresentato in modo "ritardato" da dei ritardati legit ritardati.

Il mysterium iniquitatis è per l'appunto un mistero — non sappiamo perché è comparsa l'iniquità, sappiamo solo il come (la ribellione di alcuni angeli, intelligenze compiute); del resto anche la scienza è piena di "come" ma assolutamente povera di "perché".

Il problema fondamentale per l'uomo è la sua inclinazione al male. L'uomo, in sé, non è malvagio; è solo incapace di resistere totalmente al male. Può infatti peccare — venialmente o mortalmente, in pensieri, parole, opere e omissioni — o comunque porsi in pericolo (attraverso i vizi, il non voler perseguire abbastanza strenuamente il bene e la virtù, ecc.).

L'inclinazione al male implica anche l'inimicizia fra l'uomo e la natura, ossia l'esistenza di circostanze pericolose per la salute, di malformazioni anche non genetiche, di malattie più o meno mortali, di bestie e piante e sostanze ostili alla vita umana, della stessa incapacità ingegneristica di attuare totalmente qualcosa di buono e di salutare, ecc. (non menziono la morte, che è entrata nella storia umana attraverso il peccato originale, insieme all'inclinazione al peccato: avendo "conosciuto" — cioè, in senso biblico, fatto piena esperienza — del male oltre che del bene, era un'inevitabile conseguenza).

Insomma, Dio è l'essere perfettissimo, fonte di ogni verità, ecc., e totalmente estraneo a contraddizioni, incapacità, rabbia, invidia, peccatucci vari. Quando certe pagine bibliche lo descrivono adirato e vendicativo, è solo linguaggio enfatico per pastori montanari di 27 secoli fa: a rigor di logica, un "dio" capace di contraddirsi non può essere fonte di ogni verità, cioè non può essere Dio.

Per seguire l'Aquinate dovremmo dire, con ancor maggior precisione teologica, che Dio "è" — nel senso di esistere, più esattamente di essere. Infatti tutto ciò che è stato creato (che è stato posto nell'esistenza) esiste solo perché "Qualcuno" gli ha consentito di esistere. Nessuno può far esistere qualcosa — se costruiamo un tavolo di legno, o inventiamo un motivetto musicale, siamo creature che adoperano qualcosa di già esistente (la nostra intelligenza, il legno, la nostra memoria) per produrre qualcosa. "Produrre" non equivale a porre in esistenza qualcosa; è al massimo un trasformare l'esistente, un adoperare l'ingegno per sviluppare qualcosa che l'ingegno potenzialmente già permetteva. Tutta la musica che verrà composta in futuro è già potenzialmente componibile adesso dall'ingegno umano — e l'ingegno è una caratteristica di noialtri esseri umani che esistiamo perché lo ha concesso Dio, è stato Dio a mettere in essere l'umanità, a creare le condizioni per farla esistere (a cominciare dalle costanti fondamentali dell'universo e dalle leggi della fisica, della termodinamica, ecc.).

En passant ricordiamo che il principio antropico — che voleva essere un espediente teologico per insinuare qualcosa contro Dio — ha backfirato contro gli stessi suoi inventori. Il principio, infatti, finisce indirettamente per affermare che l'universo sembra ingegnerizzato per farsi osservare. Cioè non solo per essere usato — l'uomo che sfrutta le leggi della natura per produrre energia e beni altrimenti impossibili — ma anche e soprattutto per essere osservato. Dal mandriano che a bocca aperta guarda il cielo stellato allo scienziato che scopre che al di sotto dell'atomo ci sono particelle ancor più piccole (e il Modello Standard che ormai scricchiola da tutte le parti): al di là delle scoperte, c'è lo stupore, e al di sotto dello stupore c'è la percezione, sempre più potente, che siamo stati creati da un Dio che è fonte di ogni bellezza, giustizia, eccetera.

 No.17634

>>17633
nn leggo mai dopo la terza parola ogni volta ke vedo sti wall of text

 No.17640

>>17633
572 parole, 3707 caratteri

 No.17642 RABBIA!

>>17634
>>17640
Voi sì che sapete dare valore ad un thread

 No.17648

>>17640
un latrato, zero significanza

 No.17649

File: 1663696098161.jpg (8.38 KB, 272x185, index.jpg)

>>17633
>la ribellione di alcuni angeli, intelligenze compiute
>Dio è l'essere perfettissimo, fonte di ogni verità, ecc., e totalmente estraneo a contraddizioni, incapacità, rabbia, invidia, peccatucci vari.

Notare come il cattocucco continua imperterrito a fare ragionamenti apodittici, presumendo che gli "esseri" di cui immagina l'esistenza siano veri sebbene non ve ne sia prova alcuna.
Notare anche come nel giro di una frase afferma la perfezione dell'"essere" ma arbitrariamente declassa a "favola per pastori montanari di 27 secoli fa" il libro sacro che in teoria dovrebbe essere la Parola del dio in cui dice di credere.

 No.17650

>>17649

>Forza uguale massa per accelerazione

HURR DURR hErP DeRp notare come il laureato STEM continua imperterrito a fare ragionamenti apodittici, presumendo che le "entità" Forza Accelerazione Campo Magnetico di cui immagina l'esistenza siano veri sebbene nessuno le abbia mai viste o toccate

Notare anche come nel giro di una frase l'ateocucco capisce fischi per fiaschi e declassa a "favola per pastori montanari di 27 secoli fa" quelle che si chiamano espressioni enfatiche e che servono a far capire meglio i concetti espressi, infatti quando ha sentito dire "questa canzone è una vera bomba!" ha chiamato gli artificieri e l'antiterrorismo

 No.17651

File: 1663699455268.jpg (365.93 KB, 1280x2276, retard_beer.jpg)

>HEHEHE TRE PER QUATTRO FA CINQUE HEHEHE

Tabellina del tre: tre per uno fa tre, tre per due fa sei…

>HEHEHE TROPPO LUNGO NON LESSI 52995671 PAROLE 1920358637024 CARATTERI HEHEHE

 No.17654

>>17651
visto che quando ti impegni il dono della sintesi lo usi? chi cazzo li vuole leggere i tuoi muri di testo da scoppiato

 No.17655

>>17654
a me MI piacciono

 No.17656

>>17655
certo, perché sei come quelli che ripescano le email piene di astio dalla folder "sent" e se le rileggono tronfi

 No.17660

>>17654
Per esprimere una cazzata bastano pochissime parole.

Per chiarire le cose occorrono inevitabilmente più parole.

>>17656
Diasi il caso che molti miei post sono al 97% email Sent fresche di riciclo. Non sono mica un muratore testuale compulsivo come insinua il tuo cervellino sottovuoto spinto.

 No.17661

>>17660
invece lo sei
T. uno che sa

 No.17666

File: 1663748444697.jpg (278.38 KB, 1000x1000, 1662727815867017.jpg)

>nel frattempo
>cose scritte da Dio nelle stelle

 No.17682

File: 1663760415497.jpg (16.18 KB, 480x354, 1460278184128.jpg)

>>17650
>laureato STEM

Implicazioni basate sul nulla (da aspettarselo, in effetti, nel caso di un religiocucco). Libero di crederci o meno ma ho una laurea umanistica.


>Forza Accelerazione Campo Magnetico di cui immagina l'esistenza siano veri sebbene nessuno le abbia mai viste o toccate


Negro, ma sei serio? Ma ti ascolti quando parli?
Quindi secondo te non può essere provata l'esistenza di forze che hanno effetti fisici visibili e quantificabili? Ti ascolti quando parli?
Un laureato STEM per favore si faccia avanti, a questo punto.


>Notare anche come bla bla bla

Adesso fai pure i voli pindarici per giustificare quello che avevi detto chiaro e tondo nel post precedente?
Ti quoto la descrizione della Parola di Dio da te data per rinfrescarti la memoria
>è solo linguaggio enfatico per pastori montanari di 27 secoli fa

Quella è la Parola di Dio, punto. Se Dio fosse infallibile e perfettissimo come avevi enunciato solo una rigo prima, non avrebbe avuto bisogno di usare alcun cazzo di "linguaggio enfatico" per affermare la sua Parola nè tanto meno avrebbe avuto bisogno di millenni di interpretazioni e letture diverse di quella Parola.

 No.17687

>>17682
187 parole, 1158 caratteri

 No.17694

File: 1663782119752.jpg (38.47 KB, 683x683, autistische_action.jpg)

>>17687
Sì.

Conoscevo uno che sapeva contare le lettere in una qualsiasi parola/frase tu gli dicessi.
Si chiamava Giovanni ed era di Brescia. Sei mica tu?

 No.17704

>>17682
laureato STEM qui, uso le maree per provare l'influsso dei pianeti e il fondamento scientifico degli oroscopi che si ferma dove inizia la psicologia visto che non ha unità di misura
Ciao.

 No.17707

>>17694
no.

alias pp='xsel –clipboard –output | wc'

 No.17737

File: 1663948783959-0.png (2.19 MB, 1500x1286, gnos1.png)

File: 1663948783959-1.png (2.04 MB, 1500x1286, gnos2.png)

File: 1663948783959-2.png (1.97 MB, 1500x1286, gnos3.png)

File: 1663948783959-3.png (737.92 KB, 1500x1286, gnos4.png)

File: 1663948783959-4.png (129.05 KB, 1500x1286, gnos5.png)

File: 1663948783959-5.png (1.06 MB, 1500x1286, gnos6.png)

File: 1663948783959-6.png (313.34 KB, 1500x1286, gnos7.png)

È nato così, non è colpa sua.

 No.17740

>>17737
La qualità argomentativa è perfino più imbecille della qualità dei disegnini da bimbino ritardato.
Peraltro, come confermato dagli stessi filename, sono basati sul cringissimo pensiero "gnostico", peraltro condannato dalla Chiesa fin dai primi secoli.

 No.17744

>>17737
ok, quindi praticamente il serpente tentatore non era nient'altro che Cristo in una forma non corporea, tutto chiaro grazie.

 No.17748

>>17740
O la bibbia è letterale o non condannate gli gnostici.
Decidetevi, avete una lore con più buchi di una groviera.

 No.17765 RABBIA!

File: 1664011022457.jpg (7.88 KB, 194x259, index.jpg)

>>17748
Bibbia e vangelo sono stati modificati nel tempo, io continuo a non capire come mai vengono ancora presi come oro colato da alcuni.
Cioè come se avessi in partenza orgoglio e pregiudizio e ora so bene di avere orgoglio e pregiudizio e zombie.

 No.17766

>>17748
>>17744
TLDR: Si avvisano i signori sperganti (autistic sperglords) che il vomitare a caso paroloni importanti non costituisce discorso importante.

WOTI: Wall Of Text Incoming!!

1. la Bibbia è una delle fonti della fede. Non è l'unica fonte. Non è comprensibile se si prescinde dalle altre fonti.

2. le altre due fonti della fede sono la Tradizione ("ciò che si è sempre creduto, detto, fatto, in qualsiasi comunità cattolica di tutti i tempi e di tutti i luoghi", per dirla in breve) ed il Magistero ("ciò che il successore di Pietro, e i vescovi uniti con lui, hanno sempre universalmente insegnato")

3. solo la Chiesa Cattolica conserva queste tre fonti (Scrittura, Tradizione, Magistero); gli altri hanno dovuto censurare qualcosa (per esempio i Protestanti censurano la Lettera di Giacomo, che contraddice Lutero, censurano la Tradizione, avendo voluto abolire la Messa, censurano il Magistero, in quanto insegna cose che contraddicono Lutero; allo stesso modo i sedicenti Ortodossi censurano come minimo la Tradizione riguardo alla successione apostolica)

4. dunque la Bibbia ("le Scritture") può essere compresa solo alla luce della Tradizione e del Magistero; in altre parole, la Bibbia non è una specie di ricettario magico con tutte le formule di fede e di morale pronte per l'uso

5. la Bibbia è stata inoltre scritta da più autori, di diversa estrazione culturale, di diversi posti, di diverse epoche (esempio: esistono almeno tre autori diversi nella composizione del "libro di Isaia"), per cui occorre un interprete unico ed autorevole ("autorevole" = garantito da Dio, e Dio ha garantito l'assistenza solo a Pietro e agli Apostoli uniti con Pietro, e dunque ai loro legittimi successori; chi si sgancia da Pietro perde quell'assistenza divina e prende inevitabilmente cantonate)

6. la composizione della Bibbia, inoltre, è materia di polemiche, perché a seconda dei contesti (ebraico, protestante, ecc.) c'è gente che aggiunge e toglie a piacere "libri" a seconda delle proprie convenienze politiche e religiose, mentre il Canone riconosciuto dalla Chiesa Cattolica (cioè l'elenco esatto dei libri e il loro contenuto) è immutato da almeno 17 secoli (nota tecnica: nei primi secoli, in tempi di persecuzione feroce e continua, non si stava troppo a sottilizzare; se non eri sicuro con certezza assoluta non avevi modo e tempo di far ricerche, visto che da un giorno all'altro potevi finir sbranato dalle fiere al Colosseo con i romani sugli spalti a ridere e applaudire)

7. la Bibbia contiene inoltre un gran numero di eventi e luoghi imprecisabili, letteralmente modello Pdor figlio di Kmer sceso nel lago di Pfniur, di interesse scarso o nullo per definizioni di fede e di morale. Letteralmente la Bibbia esige un interprete autorevole che spieghi, chiarisca, insegni

8. quando Lutero si ribellò poté lamentare la corruzione del clero tedesco ma non riuscì a trovare appigli per dimostrare che il successore di Pietro si era mai contraddetto nel Magistero. Pertanto dovette inventarsi una reinterpretazione totale (sola Scriptura, sola fide, ecc.) come a dire che tutti si erano sbagliati per 15 secoli e ora lui finalmente aveva ragione. I ricchi principi tedeschi, che avevano capito l'opportunità che una rivoluzione religiosa avrebbe permesso di sequestrare i beni ecclesiastici (dedicati peraltro al culto, all'assistenza ai poveri, ecc.), diedero corda al monaco rinnegato e indiavolato, e successe il prevedibile patatrac

9. nella Controriforma cattolica si consolidarono il Messale (cosiddetto "di san Pio V", anche se Pio V si limitò a confermare ciò che era già popolarmente in uso da innumerevoli secoli) e il Catechismo (spiegazione dettagliata e ragionata dei dogmi della fede e delle loro conseguenze, e relativi contesti biblici e patristici ecc. che li confermano). Dunque a spiegare cos'è la fede non è la Bibbia, ma il Catechismo

10. in tempi moderni è apparso il Catechismo a domande e risposte (cosiddetto "di san Pio X", anche se Pio X si limitò a confermare autorevolmente la validità di un catechismo già in uso nelle parrocchie milanesi). Negli anni '80 comparve un nuovo Catechismo, aggiornato alle mode postconciliari, meno incisivo di quello di san Pio X.

>TL;DR: per capire la fede ti serve il Catechismo, non la Bibbia

 No.17767

>>17765
Questa è una leggenda metropolitana.

I testi originali in greco non sono stati modificati. Sono stati tradotti. In latino prima, e nelle lingue parlate più tardi.

Son stati modificati da autoinventati espertoni (Lutero per i protestanti, Rutherford per i testimoni di geova, ecc.), ma le loro "versioni" non fanno testo.

Il letteralismo biblico è stato comunque sempre condannato dalla Chiesa, perché vale il principio di fides ex auditu ("la fede [ordinariamente nasce] per ciò che si è udito [non per ciò che si è letto]").

È pur vero che nei traditori postconciliari è forte la tentazione di modificare i testi biblici (come nel caso recente della traduzione del Pater Noster: conviene recitarlo in latino, per non sbagliare), ma è perché bramano di diventare protestanti, non perché amino l'unica vera fede.

 No.17771

>>17767
leggenda metropolitana?
Io intendo i testi originali per cristianesimo e cattolicesimo, cambiati forzatamente perché tradotti più volte e fatti cambiare dai papi a più riprese.
https://it.wikipedia.org/wiki/Letture_e_interpretazioni_della_Bibbia
Ci furono versioni fatte bruciare, quindi si presuppone che molto di quello che era l'interpretazione andava di pari passo con l'epoca. Considerato quanto potere avesse il papa, dubito fortemente che, al di là di errori di traduzione o distrazione degli amanuensi non furono fatte rettifiche al testo originale. Dico così perché avevo la conferma di quello che dico da un altro articolo su wikipedia, che purtroppo non trovo più

 No.17776

File: 1664023413294.png (45.21 KB, 739x240, Screenshot_2022-09-24 Conf….png)

>>17766
io ho un certo rispetto per la chiesa e il cristianesimo, ma basta leggere il primo paragrafo del libro dei catechisti per vedere che le cose non stanno così. Non si tratta nemmeno di essere atei o meno, è proprio che il Dio descritto non riflette la realtà.
>Dio è vicino all'uomo
>btw torture, nascere deformi, ecc ecc
Avere messo la conoscenza di Dio nelle mani della religione ha seriamente rallentato questa conoscenza. A me viene sempre l'esempio di San Tommaso D'Aquina, dove autisticamente parla di Dio e poi deve sempre ficcarci Gesù a forza, quasi come se fosse un obbligo burocratico e non il frutto della ricerca della verità.

 No.17777

>>17630
perché stai leggendo la versione per bimbi ebrei

 No.17778

>>17766
Hai lasciato le supercazzole di Sant'agostino.
come già detto il principio di infallibiòiltà della Chiesa è venuto meno con la famosa cerimonia delle candeline di Giovanni Paolo II per cui quello che dicono gli eredi di Pietro conta meno di quello che dice Wanna Marchi.



[Post a Reply]
Elimina post [ ]

[Nuova risposta]
Vai in cima ] [ Torna ] [ Catalogo ]